La notte dei ricercatori: Impronta ecologica: quanto incide lo stile di vita sul nostro Pianeta?

In occasione de “La notte dei ricercatori”, il prossimo 30 settembre a Sassari IBE sarà presente durante l’evento “Impronta ecologica: quanto incide lo stile di vita sul nostro Pianeta” grazie alla presenza della dr.ssa Valentina Bocciu.

“Le nostre attività, anche quotidiane, come ad esempio il lavoro, la dieta, lo svago, incidono in maniera significativa sul bilancio delle risorse naturali, precludendo la capacità del sistema Terra di rigenerarle.
L’incontro mira a sensibilizzare le giovani generazioni sull’importanza delle risorse naturali e su come le nostre azioni possono avere un ruolo nel mantenere inalterati e salvaguardare gli equilibri del Pianeta. Attraverso attività interattive verrà illustrato l’impatto dello stile di vita sul bilancio del carbonio e dell’acqua, e individuate possibili azioni concrete per ridurre la nostra impronta ecologica.”

Il programma completo della giornata è visionabile cliccando sul presente link

180 secondi di scienza e Bright Night 2022

BRIGHT-NIGHT – la Notte europea delle Ricercatrici e dei Ricercatori in Toscana – è un’iniziativa di comunicazione della scienza che intende sensibilizzare la cittadinanza sul valore della ricerca anche nella vita quotidiana, avvicinare i giovanissimi alla scienza con attività sperimentali, incuriosire i giovani adulti alla carriera della ricerca, far conoscere la giovane imprenditoria di ateneo che muove i primi passi proprio a partire dalla ricerca.

Il CNR area della ricerca di Firenze sarà presente con due eventi:

180 secondi di scienza

 

Giovedì 29 Settembre, alle ore 18:00, presso l’ “Arena” della Biblioteca Civica di Calenzano (FI) si terrà l’evento “180 secondi di scienza”, all’interno della cornice di Bright Night 2022, in cui ricercatori del CNR e del Consorzio LaMMA in soli tre minuti e con solo l’aiuto di oggetti di scena, racconteranno al pubblico, e a una giuria composta da giornalisti, lettori e ragazzi, il loro lavoro e i temi più interessanti e affascinanti della scienza, e di come, sebbene nell’immaginario collettivo lo scienziato sia tipicamente il chimico con le provette o il biologo con il microscopio, gli scienziati, o meglio i ricercatori, fanno un lavoro molto più variegato e articolato di quanto si pensi. Durante la serata sarà quindi possibile guardare più da vicino non solo alla scienza e ai suoi temi, ma anche ai ricercatori stessi, non figure irraggiungibili chiuse nei laboratori, ma uomini e donne appassionati e in comunicazione con cittadini e società.

 

Il migliore, decretato dalla giuria, parteciperà come rappresentante del CNR area di Firenze, all’evento “MOSTRA e DIMOSTRA” organizzato dall’Università di Firenze la sera del 30 settembre nell’ambito di BRIGHT NIGHT 2022 in Piazza Santissima Annunziata.

Fra gli argomenti trattati ci saranno:

  • Il viaggio del fotone – Francesco D’Amato (Cnr-Ino)
  • Il mistero del castoro in centro Italia – Emiliano Mori
  • Se gli alberi parlassero….  – Fabio De Francesco (Cnr-IBE)
  • Scienziato chi legge – Chiara D’Errico (Cnr-IBE)
  • Ode al Cinghialadro – Massimo Materassi (Cnr-Isc)
  • Afferrare l’invisibile – Maja Colautti (UniFI Lens)
  • Nuvole in barattolo – Riccardo Benedetti (Consorzio LaMMA)
  • This is the New Space – Lorenzo Bigagli (Cnr-Iia)
  • Conosci l’età delle tue arterie? – Mariella Martina (Cnr-Ifc)
  • La biofotonica a servizio della società – Giovanni Scire’ (Cnr-Ifac)
  • Quiz a premi con il pubblico: le parole del diritto queste sconosciute – Francesco Romano (Cnr-Igsg)
  • Il miglior amico dell’uomo – Andrea Atena (Cnr-IBE)

Bright Night 2022

 

Il CNR area della ricerca di Firenze sarà presente in Piazza Santissima Annunziata con un proprio stand in cui i ricercatori dell’Istituto di Chimica dei Composti Organometallici (ICCOM) racconteranno l’importante ruolo della Chimica nello sviluppo di nuove tecnologie fotovoltaiche che permetteranno di avere delle alternative al fotovoltaico tradizionale, permettendoci di essere sempre più indipendenti dalle fonti energetiche fossili. 

Sarà possibile vedere e testare piccoli prototipi di dispositivi fotovoltaici innovativi che differiscono dai classici pannelli al Silicio per aspetto, metodo di funzionamento, caratteristiche tecnologiche.

Saranno messe a disposizione del pubblico delle celle solari a coloranti (DSSC): dei dispositivi fotovoltaici semi-trasparenti e di svariati colori che sono supportati su vetro e producono corrente grazie a dei coloranti prodotti nei laboratori di ICCOM con tecniche sostenibili. A differenza di altri pannelli solari, grazie al loro aspetto molto più gradevole e meno impattante trovano applicazione in ambito architettonico nella costruzione di vetrate e oggetti di arredo in grado di generare elettricità.

Saranno esposti inoltre prototipi di concentratori solari luminescenti (LSC), lastre plastiche dai colori fluorescenti che, con un funzionamento simile a quello delle fibre ottiche, sono in grado di concentrare la luce solare che raggiunge la loro larga superficie, su dei piccoli pannelli solari, ottimizzandone l’impiego. Questi dispositivi invece possono essere riconosciuti nelle pensiline dei mezzi pubblici e dei punti di ricarica per piccoli mezzi elettrici urbani.

Durante l’esposizione sarà possibile incontrare i giovani chimici che, in prima persona, inventano e creano nei laboratori chimici i nuovi materiali per queste tecnologie. Saranno loro a guidare il pubblico nell’osservazione delle particolari proprietà di questi dispositivi, a proporre di testarne l’efficienza, e a rispondere alle curiosità inerenti il meccanismo di funzionamento e l’assemblaggio dei dispositivi.

L’iniziativa Bright Night è realizzata con il sostegno della Regione Toscana nell’ambito del progetto GiovaniSì e finanziato dalla Commissione Europea nell’ambito delle azioni Marie Sklodowska-Curie GA 101061075.

Aspettando la Notte Europea dei Ricercatori 2022: SEMINARE IL FUTURO

il prossimo giovedì 22 settembre, in occasione dell’evento “Aspettando la Notte Europea dei Ricercatori 2022”, Fondazione Golinelli propone, in collaborazione con CNR e Università di Bologna, un seminario gratuito dal titolo “Seminare il futuro”.
Ibe sarà presente all’evento grazie all’apporto fornito dal dr Stefano Di Marco, primo ricercatore in forza alla’unita operativa IBE di Bologna.
L’evento avrà luogo a partire dalle ore 18 presso l’Opificio Golinelli, Via Paolo Nanni Costa 14, Bologna e verrà moderato dal dr Lorenzo Monaco, l’accesso è totalmente gratuito previa registrazione a seguente link .
Per info conttattare direttamente eventi@fondazionegolinelli.it

Seminare il futuro

Nel 2018, la FAO, in riferimento ai 17 obiettivi di sviluppo sostenibile (SDG) delle Nazioni Unite, per favorire un approccio integrato alla sostenibilità in agricoltura, ha redatto un documento intitolato: ”Trasformare il settore alimentare e agricolo per raggiungere gli SDG”. Il documento contiene indicazioni che vanno dalla pratica del riciclo e riuso, alla resilienza nei confronti di eventi estremi, tutelando sempre la biodiversità e gli agricoltori.

L’incontro può essere di aiuto per chi si sta orientando alla scelta universitaria. Le sfide da affrontare hanno carattere interdisciplinare e necessitano il coinvolgimento di diverse professionalità.

Livorno e il mare: scienziate in bicicletta

Le ricercatrici e i ricercatori di ISPRA e CNR-IBE, in collaborazione con la Scuola Superiore Sant’Anna, il CIBM, il Consorzio LaMMA, la Capitaneria di Porto, l’AMP della Meloria, la Lega Navale sez. Livorno, l’Acquario di Livorno, il Centro Surf 3 Ponti Livorno e la FIAB Livorno, Aplysia Ricerche Applicate, con il patrocinio del Comune di Livorno, vi invitano a salpare per un viaggio a pedali alla scoperta della ricerca scientifica dedicata al MARE nella città di Livorno.





Sarà ospite dell’iniziativa Domenico D’Alelio ricercatore della Stazione Zoologica Anton Dohrn, “cicloscienziato”.
Durante l’itinerario si toccheranno tutti i luoghi della città che si occupano di Scienze del Mare, si inizierà alla Dogana d’Acqua poi, lungo le vie d’acqua dei «fossi», passeremo dalla sede Comunale e dallo Scoglio della Regina. L’itinerario proseguirà sul lungomare, con sosta all’Acquario e, attraversando la Terrazza Mascagni si concluderà alla spiaggia dei Tre Ponti che rappresenta il luogo ludico di Livorno per eccellenza, dove il mare viene fruito sia dal punto di vista sportivo che di relax durante tutto l’anno. Ad ogni tappa saranno presentati gli studi e le ricerche scientifiche condotte dalle ricercatrici e dai ricercatori e che riguardano l’ambiente marino-costiero. In particolare i partner di Scienza Insieme anticiperanno gli eventi in programma previsti il 30 settembre durante la Notte Europea dei Ricercatori e delle Ricercatrici. Durante la pedalata saremo accompagnati dalle barche della Lega Navale che veleggeranno lungo la costa. A richiesta, coloro che vorranno seguire dal mare l’evento, potranno essere ospitati sulle barche della LNI Livorno previa prenotazione da inoltrare: livorno@leganavale.it entro il 20 Settembre, sino ad esaurimento posti.

Punto di ritrovo: Dogana d’Acqua Via del Cedro, ore 16:00

Punto di arrivo: Spiaggia dei 3 Ponti

Percorso: 7 km, misto su strade e ciclabili https://goo.gl/maps/tMXfSZjpgd8AjVPx5

Tappe: Dogana d’Acqua, Comune Livorno, Scoglio della Regina, Acquario di Livorno, Circolo Windsurf

Contatti

graziella.rossini [ at ] ibe.cnr.it
tel. 055 5226013

isabella.buttino [at ] isprambiente.it

Lega Navale
livorno [at ] leganavale.it